Diabete e problemi di udito: qual è il collegamento?

diabete e problemi di udito

Sapevate che esiste un collegamento fra diabete e problemi di udito?

In genere, anche tenendo conto di fattori ambientali e genetici, e di eventuali traumi acustici, la possibilità di riscontrare problemi uditivi è del 20%. Nei diabetici invece, questa possibilità sale al 50%. Ciò significa che una persona su due che soffre di diabete, soffre anche di ipoacusia e calo dell’udito. Questi risultati sono stati forniti dal National Institute of Health che negli ultimi anni ha lavorato per comprendere quale fosse il legame fra diabete e problemi di udito.

I ricercatori sono arrivati alla conclusione che un elevato tasso di glucosio nel sangue possa danneggiare i delicati neurotrasmettitori dell’apparato uditivo. Il glucosio infatti, se prodotto in quantità eccessive, può comportare un deterioramento dei vasi sanguigni, compresi quelli che irrorano la coclea. Di conseguenza, l’orecchio interno non è più in grado di trasmettere correttamente le vibrazioni sonore al cervello e insorgono problemi di ipoacusia. Si hanno per lo più particolari difficoltà a percepire le frequenze medie e acute, e si diventa molto sensibili al rumore.

Come comportarsi quando si hanno diabete e problemi di udito

La combinazione di diabete e problemi di udito può essere molto debilitante. Le persone diabetiche infatti sono obbligate a tenere sotto controllo la loro routine quotidiana e il loro stile di vita. Chi soffre del diabete di tipo 1 ad esempio, è costretto a fare regolari iniezioni di insulina per ristabilirne i livelli nel sangue e deve seguire una dieta specifica. Se a ciò aggiungiamo anche il senso di disagio e solitudine che normalmente colpisce chi soffre di ipoacusia, la situazione non è delle più rosee.

Per questo motivo è necessario intervenire precocemente con una diagnosi sia per il diabete, ma anche per i problemi di udito. I trattamenti acustici per i diabetici infatti devono tenere conto della peculiarità della loro situazione.

In primo luogo, è necessario regolare gli apparecchi acustici non solo per risolvere l’ipoacusia, ma anche la sensibilità ai rumori (iperacusia) derivante dal diabete. In secondo luogo, tenendo conto che i diabetici sono spesso soggetti a infezioni cutanee, scegliere un modello di audioprotesi che non irriti troppo la pelle. Ci sono infatti alcuni apparecchi acustici realizzati con materiali 100% anallergici.

Convivere con diabete e problemi di udito è possibile, senza dover rinunciare ad avere una vita attiva e serena. L’importante è intervenire alla comparsa dei primi sintomi.

0 comments on “Diabete e problemi di udito: qual è il collegamento?Add yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *